AL TEATRO QUIRINO, GIORGIO PASOTTI IN “RACCONTI DISUMANI”

 Due straordinari artisti come Alessandro Gassmann e Giorgio Pasotti si misurano con le parole di Franz Kafka. Due “racconti disumani” per parlare, Pasotti interpretan-do e Gassmann dirigendo, agli uomini degli uomini. “Una relazione per un’Accademia” e “La tana”, due storie che mettono a nudo una la superficialità di un modo di essere  attraverso comportamenti stereotipati, l’altra quel bisogno di costruirsi il riparo perfetto che metta al sicuro da ogni esterno. La prima, pubblicata nel 1917, con protagonista una scimmia, racconta come si adegua al sistema umano per uscire dalla gabbia nella quale l’hanno rinchiusa. La narrazione in prima persona, divertita e distaccata, ripercorre lo studio delle abitudini degli uomini che con sorprendente facilità possono essere imitate e replicate. La tana invece, è uno degli ultimi racconti di Kafka ed è stato scritto durante la sua permanenza a Berlino nel 1923, e pubblicato postumo ed incompiuto nel 1931. Racconta del continuo, disperato sforzo intrapreso dal protagonista, per metà roditore e per metà architetto, di costruirsi un’abitazione perfetta, un elaborato sistema di cunicoli costruiti nel corso di un’intera vita, per potersi proteggere da nemici invisibili. E, nel tentativo di lasciare tutto fuori, costruisce passaggi e corridoi, e nuovi tunnel che portano al niente dei vicoli ciechi, una ricerca della sicurezza ossessiva che genera solo ansia e terrore. 

Dal 30 gennaio al 4 febbraio TEATRO QUIRINO Via delle vergini angolo via Minghetti
GIORGIO PASOTTI in
RACCONTI DISUMANI 
uno spettacolo di ALESSANDRO GASSMANN 

** PROMO BIGLIETTI SCONTATI**
** SEGUICI SUL CANALE WHATSAPP ROMEYOUNG **

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *