ROMAMOR 2024

Roma e Amore: basta leggere il nome di Roma al contrario per cadere sotto il magico incantesimo di Cupido. In occasione della festa degli innamorati, i curatori archeologi e storici dell’arte della Sovrintendenza Capitolina propongono quindi un calendario di visite a tema e di itinerari nel cuore della città alla scoperta di personaggi, aneddoti e luoghi famosi o inusuali.

Cominciando dalla preistoria, il Museo di Casal de’ Pazzi ci parla di “Amori senza confini nel Pleistocene”, mentre i 50 anni di amore tra l’imperatore Augusto e la moglie Livia Drusilla sono al centro del racconto al Museo dei Mercati di Traiano e il Museo delle Mura si sofferma sulla storia di San Valentino, vescovo di Terni, e sulle persecuzioni dei cristiani al tempo dell’imperatore che fece costruire le possenti mura di Roma. Facendo un salto nel tempo arriviamo all’amore ai tempi delle rivoluzioni risorgimentali al Museo della Repubblica Romana e memoria garibaldina, alla sala da ballo del Casino Nobile a Villa Torlonia, agli intrighi d’amore della famiglia dei Bonaparte-Primoli al Museo Napoleonico e a quelli della famiglia Torlonia al Museo di Roma. Si parla infine di “Amori… bestiali” e delle tecniche di seduzione adottate nel Regno animale al Museo civico di Zoologia.

Tanti anche gli itinerari all’aria aperta (due con interprete in Lingua dei segni italiana) per camminare tra storie d’amore e corteggiamenti nell’antica Roma al Circo Massimo, al Teatro di Marcello nella valle delle Camene con la ninfa Egeria e Numa Pompilio, fino ad arrivare ai nostri giorni e ai “lucchetti” d’amore di Ponte Milvio e alla Street Art del Pigneto, passando per il Rione Pigna per conoscere la sorte delle malmaritate e quella delle zitelle che, nella Roma dei Papi, sfilavano in processione per ottenere una dote.

Per tutte le informazioni visita il sito dei Musei in Comune

Fonte: https://www.turismoroma.it/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *